partoperlefkada.com

Spiagge della costa orientale e del sud di Lefkada

spiagge costa ordientale dell'isola di lefkada, nikiana, lefkada

Lungo la costa orientale dell’isola di Lefkada il paesaggio differisce notevolmente da quello occidentale. Infatti le spiagge sono poco ampie, come delle lunghe e sottili strisce che costeggiano la terra. La sabbia è ghiaiosa o a ciottoli (sono consigliate ciabattine).
Il paesaggio è notevole: meno selvaggio dell’opposta costa, con colori meno sgargianti, è tuttavia lussureggiante (non è raro trovare grandi alberi che ombreggiano le spiagge) e, soprattutto, di facile balneazione. Infatti la costa è riparata dai venti e il mare quasi sempre calmo, ideale per nuotare o per praticare sport acquatici.

Da Lefkada a Nidrì

Da Lefkada a Nidrì, per quasi tutto il tratto, vi sono stradine laterali che portano a spiaggette; altre volte le spiagge costeggiano la strada. In agosto le più note sono molto frequentate, soprattutto da anziani e bambini; sono attrezzate e vi si trovano localini. Altre sono praticamente deserte (attenti ai ricci!).
A Nidrì si possono noleggiare motoscafi per avvicinarsi alle isole dell’arcipelago di fronte (mi raccomando, non con il pedalò!!).
Oltre Nidrì si giunge alla baia di Vlicho, ove si rifugiano le barche in caso di cattivo tempo: è uno spettacolo, arrivando dall’alto (da Vassilikì) vedere il mare colorato da tante vele.
Qui la balneazione non è possibile; infatti la baia è chiusa e l’acqua è stagnante. In questa zona si trova facilmente un sentiero pianeggiante della durata di pochi minuti da fare a piedi che porta alla chiesetta di Santa Kiriaki, ove spesso si svolgono dei matrimoni durante i quali gli sposi arrivano in barca.

Geni

Proseguendo verso il sud dell’isola, sulla sinistra si trova un bivio che porta alla penisola di Geni. Continuando e svoltando poi a destra, si arriva ad un campeggio adagiato su una pittoresca e isolata spiaggia, molto frequentata da turisti del nord Europa.

Mikros Gialos

Tornando sulla strada principale si prosegue in direzione sud dell’isola. Al bivio si prende per Poros: il villaggio è una spruzzata di casette bianche sulla collina; la spiaggia di Mikros Gialos, invece, è più in basso. Nella baia si ritrova tranquillità e lontananza dal caos e una gradevole spiaggia di ciottoli bianchi in cui fare un bagno ristoratore, riparata dai venti da alte e verdi colline alle spalle. L’accesso con la macchina e il parcheggio sono agevoli.

Sivota

baia di sivota a Lefkada

Poi si arriva alla baia di Sivota; poche case sul mare, taverne che servono buon pesce fresco. La spiaggia, piccola piccola, si trova in fondo alla banchina sulla sinistra; è di ciottoli e il mare è calmo e trasparente. Il paese è molto ameno e di sera è veramente romantico.

Vassilikì

Vassilikì è l’ultimo villaggio di questo itinerario. Giunti nel paese, che si districa principalmente sulla baia a ridosso del mare, si possono trovare molti ristoranti a pelo d’acqua e una bella passeggiata pedonale. L’attigua spiaggia, con alcuni graziosi locali che vi si affacciano, è costituita principalmente da ciottoli chiari. L’ampia baia, chiusa su tre lati, è riparata dal mare mosso ed ha pertanto le condizioni perfette di mare e di vento per la pratica di moltissimi sport acquatici. Per queste sue caratteristiche è infatti conosciuta in tutta Europa e oltre per la pratica del windserf. Annualmente si tiene l’importante manifestazione denominata Watersport Festival and International Sailingche attira molti sportivi amanti del settore. Dal piccolo molo parte il traghetto che porta all’isola di Cefalonia (sbarco a Fiskardo). Raggiungendo Vassiliki dall’alto si può ammirare la baia in tutta la sua bellezza, soprattutto quando è piena di windsurf colorati o quando si sta svolgendo qualche manifestazione marinaresca..

.

.

.

Torna a Spiagge

Torna a home page