partoperlefkada.com

Itinerario 1: da Lefkada a capo Lefkas

 

Lefkada- Tzoukalades- Aghios Nikitas- Kalamitzi- Chortata (Roupakias)- Komiliò (Haghios Petros-Ponti)- Athani- Porto Katsiki- Capo Lefkas.


A due km in direzione sud-ovest dalla cittadina, sulla collina, si incontra l’abitato di Fryni, costruito di ville, e con stupendo panorama sul capoluogo, sulla laguna e sulla piana di ulivi: vale la pena soffermarsi a godere del panorama e degli stupendi tramonti!!!
Subito dopo, con bivio sulla destra, ecco il Monastero di Faneromeni, con annesso un piccolo zoo e un piccolo museo con tavole dipinte e libri sacri miniati di monasteri, dove se siete fortunati potrete assistere anche alla cerimonia di un battesimo o di un matrimonio di rito ortodosso. Ma soprattutto stupenda è la vista dall’alto sulla spiaggia di Aghios Ioannis.

Si arriva a Tzoukalades in una piana degradante sul mare, immerso negli ulivi, con spiaggia piccola e sassosa. Procedendo parellelamente alla stupenda costa, si passa dalla spiaggia di Pefkoulia (ove sono molti a praticare il campeggio libero), e si giunge ad piccolo bel villaggio di Aghios Nikitas, anticamente abitato da pescatori, in estate molto affollato di turisti, con una spiaggia pittoresca e una vivace vita notturna. Sono presenti numerosi localini, ristoranti, hotel e negozi di souvenir.

Proseguendo verso il sud dell’isola, ecco presentarsi la deviazione a destra che porta alla bellissima e vasta spiaggia di Kathisma. Proseguendo, dopo qualche tornante si trova il villaggio di Kalamitzi, costruito su un pendio con vista sconfinata sul mare Ionio. Il paese, anche se stà subendo un po’ di spopolamento, è ancora per la maggior parte rurale. Proseguendo sulla strada che attraversa il villaggio, si torva la deviazione a destra che porta al mare. Continuando in discesa, dopo molti tornanti immersi negli ulivi, si giunge a due spiagge meravigliose: Megali petra e Kavalikeftà.

Una volta visitate queste spiagge, per proseguire lungo l’itinerario in questione bisogna ritornare verso l’abitato di Kalamitzi e prendere la strada che va verso il sud dell’isola (verso Vassiliki).

La strada si allontana dalla costa ed attraversa Chortata, villaggio pittoresco, tranquillo e verde; poi Vlantata, Aghii Theodori, Aghios Vassilios, e infine Aghios Petros, villaggio di montagna con vista su Vassiliki. Continuando poi lungo la costa meridionale dell’isola si arriva a Ponti e Mantochori.
Da un’altra strada si passa da Dragano e si arriva ad Athani. Poco più avanti si giunge ad una pineta; imboccando la strada a sinistra, in ambiente selvaggio di macchia mediterranea, avendo l’impressione di precipitare nel mare tutt’intorno, si giunge al faro di Capo Lefkas (o salto di Saffo), con vista sconfinata e rocce a precipizio; è presente un faro utilizzato come ponte radio; la leggenda narra che da qui si suicidò la famosa poetessa Saffo a causa del suo amore per Faone, gettandosi dalla rupe.

Ritornando alla pineta ove avevamo svoltato a sinistra, attraverso una nuova deviazione, questa volta a destra, si giunge , tra una splendida macchia mediterranea ancora incontaminata, rotta soltanto dalle bancherelle di venditori di miele profumato, con tornanti che scendono dall’alto fino ad uno spiazzo oggi servito da molti parcheggi a pagamento (visto l’afflusso di gente negli ultimi anni!), alla indescrivibile visione di Porto Katziki, la più bella spiaggia dell’isola. Ci si affaccia su uno spettacolo che non ha uguali: la spiaggia in basso, la scogliera a picco dietro, il colore bianco-celeste del mare e i molti scalini per accedervi!!!!!!

Torna a Itinerari

Torna a Home Page