partoperlefkada.com

Capo Lefkas o salto di Saffo

Capo lefkaa, salto di Saffo, nel sud dell'isola

Sulla strada che porta a Porto Katziki si giunge ad una pineta, con un ristorante sotto gli alberi e una sconfinata vista sullo Ionio a destra; ci si imbatte in qualche venditore ambulante di miele genuino al timo. Qui c’è un bivio; si imbocca la strada di sinistra e si inizia un percorso di qualche chilometro in mezzo alla macchia, in un luogo deserto ove si incrociano poche auto o non vi sono centri abitati. Un tempo vi sorgeva il tempio di Apollo, famoso in tutto il mondo antico, adorato con feste panelleniche.

Lo spettacolo naturale è notevole, soprattutto quando il percorso inizia ad avvicinarsi ad uno strapiombo sul mare; la strada, che pare piccola piccola (fa un po’ paura!), è circondata dall’acqua.

Si giunge al faro, postazione di antenne varie per le comunicazioni. C’è un posteggio per le auto; dopo una breve sentiero pedonale, si sale all’edificio. Il vento spira forte e pare far perdere il precario equilibrio verso il precipizio sottostante (attenzione! sconsigliato a chi ha il timore dell’altezza!).

Qui, nell’antichità, si celebravano sacrifici umani (li buttavano dalla rupe); da qui si suicidò la poetessa Saffo per pene d’amore verso Faone. In questo punto ci si trova nella parte più meridionale dell’isola.
.

.

.

Torna a Luoghi d’interesse

Torna a Home Page